Renault-Nissan, alla ricerca di un partner per i robo-taxi

Renault: in Francia anno record
Gen 5, 2018
Renault-Dacia, un 2017 da record
Gen 9, 2018

Parigi – L’Alleanza Renault Nissan sta cercando partner per esplorare il business dei robo-taxi. La notizia, diffusa da Bloomberg, fa riferimento alle affermazioni di Ogi Redzic, impegnato nel settore della connettività per conto del gruppo franco-giapponese, che in sostanza confermano quanto già detto nel giugno scorso, fornendo ulteriori dettagli. L’Alleanza vuole condividere gli investimenti e allo stesso tempo vuole entrare in un settore nel quale molti altri concorrenti hanno già messo le mani, aprendo alla possibilità di vendere servizi ai clienti in prospettiva di un importante cambiamento nel settore della mobilità individuale. Tuttavia Redzic è convinto che il core business rimarrà quello della vendita dei veicoli ai clienti privati, immaginando per tutti gli altri servizi un ruolo importante ma comunque secondario in termini di introiti. Saranno proprio le nuove tecnologie a dare nuovo valore al prodotto, rendendolo appetibile e attuale per il mercato.I marchi Renault e Nissan sono già impegnati nello sviluppo della guida autonoma, che dovrebbe essere disponibile sul mercato nel 2022. Allo stesso tempo sono già state strette collaborazioni strategiche con aziende del settore in previsione di futuri sviluppi: oltre a quello siglato dal Gruppo con Microsoft per le soluzioni cloud legate alla guida autonoma, la Nissan è già all’opera per testare taxi autonomi Easy Ride in Giappone con la DeNA, mentre la Renault sta collaborando con la Transdev per lo sviluppo di flotte automatizzate. Proprio grazie alla Renault abbiamo avuto la possibilità di provare nel traffico reale la Symbioz 2 Concept vero e proprio showcase delle tecnologie che in futuro saranno disponibili sulle strade.